Passeggiata per la Madrid dei Borboni

Ad est della Madrid degli Asburgo, si trovava la zona degli orti, denominata per questo “El Prado”.

Il Conte Duca di Olivares iniziò la costruzione di un palazzo in onore di Filippo IV, di cui oggi rimangono solo alcuni padiglioni e i suoi giardini del Retiro.

Nel XVIII secolo, Carlo III ampliò questa zona della città, dove eresse una porta e dove si gettarono le basi per quello che poi sarebbe diventato il Museo del Prado.

Chiesa di San Jerónimo el Real

Di stile gotico, ma restaurata nel XIX secolo, in essa vennero celebrate le nozze reali di Alfonso XIII con Vittoria Eugenia di Battenberg nel 1906. Nel 1975 venne celebrata l’incoronazione del Re Juan Carlos I.

Puerta de Alcalá

Si tratta del monumento più rappresentativo del regno di Carlo III. Sostituì l’antica porta barocca ordinata da Filippo III per ricevere la sua sposa Margherita d’Austria. La sua costruzione iniziò nel 1769 e durò 9 anni.

Parco del Retiro

Porta il nome dell’antico palazzo di cui faceva parte e di cui si conserva il “Casón del Buen Retiro” (l’antico salone da ballo) e il “Salón de Reinas” (Sala delle Regine). Fino al XVIII secolo fu riservato all’uso esclusivo della famiglia reale. Al suo interno, venivano organizzate corride di tori e battaglie navali. Ci sono due palazzi di Ricardo Velázquez: il Palazzo di Cristallo e il Palazzo di Velázquez.

Museo Centro de Arte Reina Sofía

Antico ospedale di San Carlos, oggi trasformato in museo, ospita una grande collezione d’arte dedicata, soprattutto, al XX secolo.

Museo del Prado

Conserva una straordinaria collezione pittorica spagnola del XVII e del XIX secolo. Spiccano opere di Velázquez e Goya. Si trova in un edificio neoclassico la cui costruzione venne incaricata da Carlo III nel 1785 come Gabinetto di Scienze Naturali.

Museo Thyssen-Bornemisza

Nel 1992 questo museo s’installò nel palazzo di Villahermosa. L’anno successivo venne donato al governo spagnolo. In esso si trovano le opere d’arte riunite dal barone Heinrich Thyssen-Bornemisza e da suo figlio Hans Heinrich.